Rimedi naturali per rassodare i glutei

Rimedi naturali per rassodare i glutei

Da sempre i glutei rappresentano una delle zone critiche per eccellenza: a venti come a quarant’anni, è molto difficile che una donna si dichiari perfettamente soddisfatta del proprio sedere, ma per migliorarne forma e consistenza è possibile attuare tutta una serie di esercizi e rimedi naturali che, se praticati con una certa costanza, garantiscono sensibili miglioramenti.

Gli esercizi per rassodare i glutei

In primis, per rassodare i glutei è necessario effettuare almeno due o tre volte a settimana (anche di più, se il tempo lo consente) degli esercizi mirati. Attività come la corsa o la cyclette (o meglio ancora la bici) indubbiamente rassodano molto il muscoli di cosce e glutei, ma se il problema del rilassamento cutaneo e del rimodellamento riguarda nello specifico le natiche, occorre intervenire con esercizi che rassodano specificatamente proprio questa parte del corpo. Non occorre frequentare una palestra, né spendere denaro con un personal trainer, perché la costanza e pochi, semplici esercizi ripetuti diverse volte a settimana assicurano comunque risultati di tutto rispetto.

Tra gli esercizi mirati che garantiscono maggiori benefici ai glutei ci sono senza dubbio gli squat, che possono essere effettuati comodamente a casa propria sia con l’ausilio di pesi (necessari per caricare i muscoli e dunque facilitare e velocizzare il rimodellamento della zona interessata), sia senza.

Anche lo step è un’attività specifica per i glutei, che solitamente in palestra viene effettuata sia durante appositi corsi – che sono un mix di aerobica, ballo ed esercizi specifici da effettuale con l’ausilio dell’apposito gradino (“step” in inglese vuol dire passo, ma anche, per estensione, gradino) – sia con l’ausilio di un macchinario che si trova generalmente in sala pesi. Ma che fare se non si hanno né i soldi, né il tempo per frequentare una palestra, né tanto meno dei corsi? Nessuna paura: è sufficiente un normale gradino per ottenere gli stessi risultati che si otterrebbero su uno stepper professionale!

Un altro esercizio mirato per rassodare e rimodellare i glutei è rappresentato dai classici affondi, che sono molto faticosi (soprattutto se effettuati con l’ausilio dei pesi) ma indubbiamente efficaci. Tuttavia, già il fatto di salire le scale anziché prendere l’ascensore, oppure andare al lavoro a piedi o in bici al posto di usare la macchina, garantisce un miglioramento immediato della situazione di gambe e glutei.

Trattamenti per rassodare i glutei

Per rassodare questi ultimi, poi, ci sono una serie di massaggi specifici che è possibile prenotare in qualsiasi centro estetico e che hanno come effetto principale quello di favorire la microcircolazione cutanea della zona, andando così a migliorare la situazione della cellulite; a tal proposito puoi consultare questo sito su cui trovi molti consigli a riguardo: www.cellulitestop.org. Il ristagno dei liquidi, infatti, è tra i motivi principali per cui spesso i glutei risultano poco tonici, mollicci e non modellati. Con i massaggi è possibile migliorare questo aspetto e dunque conseguentemente anche la tonicità dei tessuti, che dopo alcune sedute appaiono visibilmente meno rilassati e flaccidi, ma al contrario più elastici e consistenti.

Creme per rassodare i glutei e rimedi fai da te

In farmacia e in erboristeria vi sono poi numerosi impacchi e creme che promettono risultati a dir poco strabilianti, ma solo in pochi casi ciò si traduce in realtà. Uno stratagemma che si rivela molto utile, invece, è quello di alternare sotto la doccia getti di acqua caldissima a getti di acqua molto fredda: così facendo, infatti, si risveglia la microcircolazione corrispondente alla zona dei glutei, e la pelle doccia dopo doccia appare più tesa e compatta.

Un rimedio fai da te, infine, può essere preparato mescolando in una bacinella un cucchiaino di olio d’oliva, uno di miele, un bicchiere di argilla verde, mezzo bicchiere di acqua naturale, 2 cucchiai di succo di mela e qualche goccia di olio essenziale di rosmarino. La miscela ottenuta mescolando questi ingredienti va applicata e tenuta in posa per un quarto d’ora, poi va risciacquata. I risultati si vedono già dopo qualche applicazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *